Aiuto      Cerca      Utenti      Calendario  
Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati ) Rispedisci Email di convalida


Girone C - Calendario - Classifica, ITALIA - Francia - Olanda - Romania
  Reply to this topic Start new topic
 
Fabry
Inviato il: Domenica, 01-Giu-2008, 15:32
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Presidente della Repubblica
Messaggi: 57
Utente Nr: 1
Iscritto il: 23-Mag-2008



Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
 
PMEmail Poster
Top
 
Fabry
Inviato il: Martedì, 10-Giu-2008, 12:26
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Presidente della Repubblica
Messaggi: 57
Utente Nr: 1
Iscritto il: 23-Mag-2008



Euro 2008: Romania-Francia 0-0

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


QUOTE
Partenza falsa per la Francia che voleva scattare in pole position nel girone di ferro con Olanda e Italia ed invece si è ritrovata con il motore spento. La Romania ha ottenuto quello che si era prefissata: ha addormentato il gioco, si è difesa con ordine e ha strappato ai vice campioni del mondo un risultato a reti bianche che ha il sapore della sorpresa. Sorpresa in realtà non è stata perché i fuochi d'artificio che ci si attendeva dai 'blues' non sono apparsi neppure candeline accese. Hanno deluso un po' tutti gli uomini di Domenech, a cominciare dalle due punte Anelka e Benzema, entrambi sostituiti nella ripresa con i giovani Gomis e Nasri ma senza risultati migliori. Ha deluso il centrocampo, con un gioco lento, prevedibile, a ritmo slow, che ha facilitato gli avversari. L'unico che ha tentato qualche accelerazione è stato Ribery, controllato costantemente con efficacia da Chivu. La squadra di Piturca, tatticamente perfetta, ha saputo proteggere benissimo la difesa con il sacrificio degli attaccanti, chiamati a continue coperture ma anche ad improvvise ripartenze che hanno creato qualche preoccupazione al reparto arretrato francese. Il tecnico romeno ha scelto un modulo tattico mascherato, con un 4-3-3 iniziale che nei fatti si traduceva in un 4-5-1, impedendo però così le avanzate dei laterali francesi. Con Chivu sempre nella zona di Ribery, Mutu larghissimo per creare spazi al peperino Nicolita e all'unica punta Daniel Niculae (solo omonimo del subentrante Marius), Piturca ha messo nel sacco sul piano tattico il collega rivale. Domenech ha scelto la nouvelle vague, ma a tradirlo sono stati proprio i giovani, che quasi mai sono riusciti ad esprimersi sui livelli sperati. Ma tutti sono mancati all'attesa, per il gioco, per le idee, per la condizione fisica. La Francia ha dato l'impressione di essere 'imballata', con l'incapacità di trovare triangolazioni in velocità. Neppure l'ingresso della nuova scoperta Gomis (solo tre gare in nazionale, ma una doppietta al debutto, come Zidane) ha indotto gli uomini di Domenech a soluzioni tattiche diverse dai soliti cross prevedibili. Sul piano delle occasioni sono stati i francesi a prevalere. La Romania si è chiusa come un'ostrica davanti a Lobont, mostrando solo a tratti le sue perle. Dialoghi stretti a centrocampo, tocchi morbidi ma anche tanta concentrazione ed il solito pragmatismo. Dal confronto è uscito il primo pareggio ed il primo zero a zero di questo Euro 2008, una partita noiosa, priva di emozioni e di vera qualità. L'organizzazione di gioco dei romeni ha prevalso soprattutto nella zona nevralgica del campo, dove la lentezza dei francesi ha aiutato gli avversari nel loro intento. La Francia è parsa per lunghi tratti una squadra quasi improvvisata, puntando tutto sulle individualità. Ma oggi, anche quelle, sono mancate. Il primo tempo ha regalato sbadigli e soprattutto meraviglia per la prestazione dei vice campioni del mondo. Un paio di tentativi d'incursione di Malouda (17') ed Anelka (33') finiti fuori, e un tiro debole centrale di Benzema in chiusura di una delle poche triangolazioni con Ribery. Paradossalmente più pericolosa è stata la Romania quando (22') Cocis si è fatto trovare impreparato su un traversone 'bucato' di testa da Gallas. Ripresa più vivace da parte dei francesi, al quale Piturca ha risposto come un provetto giocatore di scacchi. Gettando nella mischia prima Codrea (per Cocis) e poi M. Niculae (per Mutu), ha coperto ulteriormente la sua squadra, riuscendo ad imbrigliare anche la buona volontà dei francesi. La primavera blues tanto attesa da Domenech si è presto spenta, dimostrando carenze di velocità e fantasia. Un buon viatico per Olanda e Italia che ora dovranno probabilmente spostare la loro attenzione sulla Romania, tanto simile con la sua ruvida solidità alla Grecia di quattro anni fa.



Olanda-Italia 3-0: esordio amaro per gli azzurri a Euro 2008


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


QUOTE
Lo ammettiamo: ci siamo sbagliati un po' tutti. Questa Olanda non è una squadra priva di personalità, troppo giovane e inesperta per reggere un'importante competizione internazionale. È una buona, anzi, un'ottima squadra. Non è da tutti rifilare 3 gol alla Nazionale azzurra, anche se i tempi del Muro di Berlino sono ormai lontani. L'assenza di Cannavaro in difesa si è sentita tutta, e la prova della coppia Materazzi-Barzagli ha lasciato davvero a desiderare. Troppo velocemente l'Olanda era stata archiviata ancor prima di giocare con gli infortuni di Babel e Robben, e bravo è stato Marco Van Basten a procedere a fari spenti, addirittura ostentando modestia per la tenuta della sua squadra. Invece sembra che i temibili "Oranje", per anni al vertice del movimento calcistico europeo, siano tornati. Attacco e difesa come una cosa sola: un team, quello arancione, che procede all'unisono, quasi fosse una squadra di club. Un'Italia che è stata sovrastata sia sul piano tecnico che su quello fisico, oltre che sulla lucidità in fase di palleggio. Gli Arancioni sono sembrati i campioni consumati, gli azzurri degli impacciati novellini, tranne che per i primi venti minuti iniziali e in uno sprazzo di secondo tempo (dopo le sostituzioni).
Donadoni manda in campo Zambrotta sulla fascia sinistra e Panucci a destra, un centrocampo in formato Milan, con Ambrosini preferito a De Rossi, Luca Toni punta centrale, sostenuto da Di Natale e Camoranesi. La gara parte subito a ritmo sostenuto, con un'Italia che prova a prendere in mano la partita grazie ad alcune giocate di Totò Di Natale e un certo possesso palla. Intorno al 20' comincia a farsi vedere l'Olanda, prima con Van der Vaart e poi con Van Nistelrooy, pericoloso in più di un'occasione. Gli Arancioni cominciano a macinare gioco: inizia a mettersi in evidenza Sneijder, dai cui piedi passerranno tutte le principali azioni degli Oranje. Sull'altro versante solo Di Natale prova a sorprendere la difesa arancione con qualche giocata al volo e alcune aperture a volte imprevedibili. Van Nistelrooy comincia a prendere dimestichezza con la porta di Buffon, prima sfiorando un pallone di testa e poi correggendo in rete, da una posizione alquanto dubia, un tiro olandese scagliato in porta. È la prima tegola su Donadoni, in una serata certo molto povera di motivi di soddisfazione. Il ct si fa scuro in volto, mentre la gioia delle migliaia di tifosi olandesi (più numerosi degli italiani) esplode irrefrenabile e l'arancione sulle magliette sembra farsi sempre più carico e sgargiante. Gli azzurri soffrono la velocità degli uomini di Van Basten, nettamente più giovani, e subiscono il contropiede avversario: e anche questa è una novità per la difesa dell'Italia. Il gol di Sneijder è un capolavoro di rapidità e coordinazione, al termine di un'azione in velocità. Prima della pausa c'è ancora tempo per un guizzo di Van Nistelrooy, che lanciato a tutta velocità a rete trova Buffon sulla sua strada. L'Olanda è padrona del campo, sempre più rapida e pericolosa.
Nel secondo tempo Donadoni manda in campo Fabio Grosso, che va ad occupare la fascia sinistra (esce Materazzi e Zambrotta e Panucci si spostano), Antonio Cassano e Alex Del Piero. Proprio lo juventino si rende subito pericoloso con un tiro in porta parato dal suo ex compagno di club Edwin Van der Saar. Il barese scodella, invece, una palla smarcante per Toni, che però non vede la porta. L'ingresso di Cassano, in particolare, dà spunto e vivacità per un attimo alla manovra azzurra, fino al colpo del ko firmato da Van Bronckhorst. Van Basten ha ancora il tempo per sostitire Kuyt con Afellay, che fa subito tremare Buffon colpendo una traversa.

 
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv














 
Top
 
Fabry
Inviato il: Domenica, 15-Giu-2008, 13:22
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Presidente della Repubblica
Messaggi: 57
Utente Nr: 1
Iscritto il: 23-Mag-2008



Euro 2008: Italia - Romania finisce 1-1. Azzurri a rischio eliminazione.

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


QUOTE
L’Italia pareggia 1-1 contro la Romania con i gol di Mutu e Panucci. Buona partita degli Azzurri ma risultato negativo, c’è il rischio eliminazione.
Donadoni manda in campo una squadra rivoluzionata negli uomini e nel modulo rispetto alla sconfitta subita con l’Olanda. 4-4-2 con Chiellini e Panucci centrali difensivi con Grosso a sinistra. A centrocampo ci sono De Rossi e Perrotta davanti è Del Piero ad aiutare Toni. I cambi portano un netto miglioramento e dopo nove minuti arriva la prima vera palla gol per gli Azzurri, combinazione tra Perrotta e Del Piero con il capitano Azzurro che di testa cerca l’angolo ma Goian salva sulla linea. Poco dopo però la Romania inizia a farsi vedere: Mutu ha un’ottima chance ma si fa respingere il tiro da Buffon. Alla mezzora su una punizione (inventata) di Chivu pericolo enorme per l’Italia; Panucci devia sul palo il tiro del difensore dell’Inter con Buffon spiazzato. Azzurri fortunati in questa occasione, ma al 46′ minuto la Nazionale va in gol con Luca Toni che di testa infila un gol di Zambrotta; purtroppo il gol viene annullato per fuorigioco inesistente. E’ il secondo errore pesante contro gli Azzurri in questi Europei. Si va al secondo tempo con l’Italia che sembra messa meglio in campo e più aggressiva. Tuttavia al 55′ minuto su un lungo lancio dalle retrovie di un difensore della Romania, Zambrotta sbaglia completamente il retropassaggio verso Buffon servendo Adrian Mutu che batte il portierone della Juve. 1-0 Romania. La reazione azzurra è veemente e dopo un minuto su azione da corner Chiellini fa da torre per Panucci che firma l’immediato 1-1. Donadoni butta in campo Cassano e il talento di Bari porta fantasia e linfa all’attacco e combina bene con Del Piero e Toni. Nel ifnale sfioriamo il gol con De Rossi che su assist di Toni mira all’angolino e trova il Miracolo di Lobont. A 10 minuti dal termine l’arbitro assegna un rigore (generoso) alla Romania per una trattenuta di Panucci su Niculae. Mutu tira ma Buffon compie il miracolo e salva l’Italia. Nel finale succede poco altro e la gara termina in pareggio.
Buona la prova degli Azzurri così come quella della Romania di Piturca. Entrambe le squadre potevano vincere ma il risultato finale purtroppo lascia gli Azzurri ad 1 punto e la qualificazione ora è molto più difficile.


Euro 2008: Olanda- Francia 4- 1

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


QUOTE
L'Olanda batte 4-1 la Francia nella seconda giornata del gruppo C e va ai quarti. In gol Kuyt, Van Persie, Henry, Robben e Snijeder. Van Basten ripropone la formazione che ha battuto l'Italia e passa al 9' con Kuyt. Nella ripresa la Francia reagisce, recriminando un rigore e poi fallendo il pareggio con Henry. L'Olanda si affida al contropiede e segna il 2-0 con Van Persie al 59'. Henry accorcia al 71', ma Robben sigla il 3-1 al 72'. Nel finale il gol di Snijder fissa il risultato.
 
PMEmail Poster
Top
 
Fabry
Inviato il: Mercoledì, 18-Giu-2008, 08:02
Quote Post


Administrator
***

Gruppo: Presidente della Repubblica
Messaggi: 57
Utente Nr: 1
Iscritto il: 23-Mag-2008



Euro 2008, l'Italia stende la Francia per 2-0 e vola ai quarti

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


QUOTE

Gli azzurri battono 2-0 la Francia nella terza e decisiva gara del girone C. Gol di Pirlo su rigore al 25’ del primo tempo. Raddoppio di De Rossi su una punizione deviata da Henry al 17’ del secondo tempo. Francesi in 10 dal 23’ del primo tempo per l’ espulsione di Abidal. Nell’ altra partita l’ Olanda ha sconfitto la Romania per 2 a 0 con reti di Huntelaar e Van Persie. In classifica Olanda a punteggio pieno con 9 punti, Italia a 4, 2 la Romania e un solo punto la Francia. Ora gli azzurri affronteranno la Spagna, vincente del gruppo D, domenica 22 giugno a Vienna. L’Olanda, invece, giocherà contro la seconda del gruppo D (Svezia o Russia), sabato 21 giugno a Basilea.


Euro 2008: Olanda-Romania 2-0

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


QUOTE

L'Olanda batte 2-0 la Romania nella gara dell'ultima giornata del gruppo C di Euro 2008. Gol di Huntelaar (54') e Van Persie (88'). Per gli Orange ampio turn over con 9 cambi rispetto alla gara con la Francia. I romeni pungono con Mutu al 24'. Risposta di Robben, che in area spreca a lato al 36'. Nella ripresa Lobont salva su Van Persie ma non puo' nulla su Huntelaar che al 54' non sbaglia l'1-0. Mutu sciupa il pari (83') e Van Persie castiga la Romania all'88': 2-0 e romeni a casa.
 
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :
     

  Topic Options Reply to this topicStart new topic  
 
  



[ Script Execution time: 1.8026 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]